Una leggendaria dolcezza:la storia del Tiramisù…

Cari lettori e amici come state??? Spero sempre bene, non scrivo più sul blog da una vita… Adesso, però sono tornata più carica e affamata di prima ( o almeno così mi auguro).

 

Come sapete una delle cose che mi piace fare è mangiare e per questo ho deciso di celebrare il mio ritorno alla scrittura , regalandovi una lettura golosa.

 

No, no tranquilli nessuna ricetta; ma oggi vi narrerò la storia di un dolce la cui fama è nazionale e la cui bontà invece è mondiale, il tiramisù.

 

Ebbene si, amici miei, la sua ricetta è diciamo semplice (sono capace perfino io a realizzarlo), ma la storia che ce lo ha fatto conoscere è un po’ più complessa.

 

Misteriosa ma si pensa   recente, affascinante ma discussa .

 

Di come il tiramisù sia stato ideato non sappiamo molto o meglio non abbiamo molte certezze.

 

Alcuni credono che prenda spunta da dolci austriaci, altri che sia la ricetta avanzata dello zabaione, l’unica certezza tangibile storicamente è che la parola tiramisù compare nel dizionario nel 1980.

 

Questo elemento ci porta a pensare che l’ideazione di questa ricetta sia relativamente recente.

 

Se contorta è l’ideazione anche la paternità non è da meno.

 

Infatti la tradizione culinaria lo vede simile ad altri dolci presenti nella cucina tradizionale piemontese, lombarda, veneta e friulana.

A far chiarezza a questi intrigati ma dolci enigmi c’ha provato l’enogastronomo Giuseppe Maffioli che storicizza la preparazione tra la fine degli anni 60’e di quelli 70’.

 

Secondo altri celeberrimi enogastronomi la paternità del dolce è da attribuire a dei ristoranti di Treviso.

 

Avendo conquistato e intrigato, con il suo dolce charme, tutta la Penisola la sua paternità è protagonista di due piccole leggende.

 

Nella prima si narra che fosse un dolce le cui origini fossero sienesi, e che venne preparato per la visita in città di Cosimo III De Medici e da lì fu denominato “ zuppa del duca”.

Versione che potrebbe coincidere con l’introduzione in Italia del caffè ma discorderebbe con l’utilizzo di gran parte degli altri ingredienti.

 

 

Un’altra tesi afferma che il dolce, in origine, fosse stato ideato da un pasticcere torinese per

sostenere il conte Cavour   nell’azione riunificativa dell’Italia.

Questa tesi, però, viene smentita dalla storicità dei metodi di produzione e conservazione che non coinciderebbero.

 

Oggi la sua fama è mondiale, da aver ricevuto numerosi riconoscimenti uno di questi ottenuto   nel 2013, è quello di essere   piatto ufficiale della sesta Giornata Internazionale della Cucina Italiana a New York.

#thecrazyjoy

logo white

Copyright A.C. 2017 © All Rights Reserved