la leggendaria e sensazionale verità sul CAPPUCCINO….

Cari lettori, come va???? Spero tutto bene… Io ho preso un po’ di pausa da i miei articoli… Nuovi progetti all’orizzonte, dei quali mi auguro vediate quanto prima la realizzazione, hanno assorbito il mio tempo. Adesso, con un po’ di organizzazione in più, sono tornata pronta a svelarvi come sempre curiosità e tradizioni della nostra società.

 

Dopo la clamorosa apertura di Starbuck a Milano ho pensato fosse doveroso fare una   dedicare un articolo ad uno degli alimenti fondamentali, della caffetteria italiana divenuto ormai internazionale e fondamentale per la nostra nutrizione visto ci regala il buongiorno ogni mattina.

 

Mi riferisco alla bevanda, più golosa, versatile ma anche nutriente che ci possa essere: il CAPPUCCINO.

 

La storia della bevanda è legata a varie leggende, pur tuttavia, alcune più accreditate di altre.

 

La prima, e quella che pare essere una delle più vere.

Vede come protagonista un frate dell’ordine dei cappuccini, Marco D’Aviano dal quale, si pensa, derivi il nome cappuccino.

 

Il frate   nel 1683 fu inviato dal papa a Vienna per assicurarsi una coalizione da parte dell’Europa militare contro i Turchi che li stavano assediando.

Entrando in un bar Viennese e non sopportando più il sapore troppo forte del loro caffè decise di mescolarlo con del latte, dando vita, inconsapevolmente, a quello che sarebbe diventato il cappuccino.

 

Il frate, oltre che l’inventore di questo”nettare” divenne nel 2006 anche Santo, ed è considerato   il salvatore dell’Europa dal pericolo musulmano.

 

La seconda, e forse un po’ meno accreditata leggenda, narra che sempre nel 1863 i Turchi in fuga dai propri accampamenti abbandonarono numerosi sacchi di caffè che avevano portato con loro.

 

Le truppe viennesi recuperarono il “bottino” e cercarono di smaltirlo bollendo i chicchi, ma il sapore   che se ne ricavava era amaro e per questo cercarono di mitigarlo aggiunsero alla bevanda latte e miele e lo chiamarono “Kapunziner” proprio in onore all’abito dei frati Cappuccini.

 

Tra i soldati viennesi spiccava anche   Franciszek Jerzy Kulczycki, colui che aprì la prima caffetteria e produsse a livello commerciale Il cappuccino.

 

 

I natali del cappuccino sono indubbiamente viennesi, ma possiamo affermare con certezza che la sua fama e bontà è dovuta a noi italiani.

 

Lo abbiamo reso famoso e goloso a tempo stesso rendendolo prodotto affermato del Made in Italy.

 

#thecrazyjoy

 

Leave a comment



logo white

Copyright A.C. 2017 © All Rights Reserved