21248EED-33B9-4285-B3B1-A0D0508429BD

Il vermouth dell’Unità

                               È la storia che si intreccia nella storia, quella dell’azienda torinese Cinzano, leader nella produzione di bevande alcoliche.

A dare vita a questo successo mondiale furono i campi di Pecetto Torinese (paesino in provincia di Torino) del diciottesimo secolo, dai quali nacque la produzione di rosolio(liquore tratto da petali di rosa).

La produzione al pubblico, nacque in un confettificio sito  al centro di Torino, in via Dora Grossa (attuale via Garibaldi ).

La produzione e storia della Cinzano si intrecciano con quella reale, poiché i prodotti conquistarono la Casata Reale, tanto da diventarne fornitori ufficiali. E pian piano insediandosi nel mercato italiano tanto da diventarne leader nel settore.

Proprio per questo, il marchio Cinzano è simbolo dell’Italia che diventa Nazione.

Adeguata è  dunque la sede che ospita la mostra Cinzano a Palazzo Carignano (prima sede del parlamento italiano) a Torino, dove si possono trovare ancora per qualche mese le prime campagne pubblicitarie del brand, che lo hanno reso famoso.

Il tricolore che abbraccia il Made in Italy.

FLAVIA

 

IMG_1844

Raiganj Australia

Qual è, secondo voi, l’accessorio più bello che una donna può indossare??? Ma la sua borsa….

Io personalmente, come ogni donna credo, ne ho tantissime e tutte diverse.

Per questo sono stata molto contenta di collaborare con Raiganj Australia, che mi ha dato la possibilità di provare la sua cluch.

Io ne ho scelto una blu con doppia cerniera dorata.

La borsa presente due cerniere quella davanti che però è divisa in scomparti, comoda perchè ti da la possibilità di non portare i portafogli in quanto alcuni scomparti hanno la cerniera e possono sostituire un portafoglio. All’interno di questa prima apertura vi è anche un gancio nel quale si possono inserire le chiavi, per chi come me non trova mai le chiavi di casa.

La seconda apertura, invece, contiene una cerniera unica nella quale si può mettere di tutto. All’estreno chiaramente vi è una tracolla da mano per reggerla collegata alla “busta” della borsa da un gancio sempre color oro.

Ho scelto un cluch perchè l’utilizzo che ne posso fare è vario, la si può usare dalla mattina alla sera. I due scomparti la rendono pratica ed il colore la rende più giornaliera se indossata con un jeans ed una maglia o più elegante se abbinata ad un vestitino che magari ne richiama il meraviglioso colore.

Inutile dirvi che nella mia hit parade delle borse questa è la prima in classifica e per questo ve la consiglio e vi  allego l’indirizzo del sito, magari ne trovate altre che vi piacciono ancora di più(Basta cliccare sul blu) https://raiganj.com.au/ 

 

IMG_1833

BENEFIT INTEGRATORI…

Cari lettori, oggi vorrei parlarvi della mia collaborazione con l’azienda italiana Benefit.

 

L’azienda produce integratori e cibi naturali per la cura del benessere e dell’estetica. Nasce nel 1996 ed a sede a Torino, sin dai primi tempo si avvale della collaborazione dei più quotati ricercatori e delle principali Università, per fornire sperimentazioni innovative e specializzate. Eì presente sul mercato nazionale ma anche su quello internazionale con reti di vendita nei settori delle: Farmacie, Parafarmacie, Erboristerie e Spa.

 

Le linee di prodotti sono vaste, e vengono incontro ad ogni esigenza, proprio per questo all’interno del sito si può trovare una pagina dedicata al cliente che si chiama “parla con l’esperto” all’interno della quale tutti i clienti posso comunicare tramite mail con un’esperto che chiarirà qualsiasi tipo di dubbio.

 

I prodotti che io o provato personalmente sono :

 

CELLUL DEFEND URTO: integratore gluten free, come del resto la maggior parte dei prodotti, Benefit, utile per i drenaggio dei liquidi corporei. La formula di questo integratore è con estratti vegetali purissimi coma la   bomelina ricavata dal gambo dell’ananas che favorisce la riduzione dei tessuti infiammati, azione anti-edematosa, azione drenante. L’ippocarmo che favorisce la naturale azione vascocostruttrice, benefica azione sul microcircolo, azione riparatrice sui tessuti. Il meliloto che favorisce il ritorno venoso e linfatico. La modalità di assunzione è semplice due compresse al giorno, a stomaco vuoto ed accompagnata da un bicchiere d’acqua. La durata del trattamento è di 90 giorni, i risultati sono duraturi e il trattamento va ripetuto almeno 90 giorni ogni anno. Chiaramente, non essendo un prodotto magico, i risultasti sono più efficaci e duraturi se accompagnati da sport e un’alimentazione corretta.

 

SENOFORM URTO : integratore gluten free, utile per l’attenimento di un seno grande, grosso e sodo.Il prodotto è ottenuto da ingredienti naturali, ed al contrario dei composti chimici no fa ingrassare o trattiene liquidi. E’ efficace giaàdal primo mese dove si possono notare i benefici. E’ consigliabile procedere 5 mesi con il trattamento, e va ripetuto una volta all’anno per la durata di 90 giorni. Due compresse al giorno, da deglutire senza acqua a stomaco vuoto.

 

FLAT GOLD PANCIA PIATTA: integratore alimentare lenisce i gonfiori addominali e gli aumenti del girovita, dovuti ad un’eccesiva produzione di gas dovute a molti fattori, come lo stress o un’alimentazione squilibrata. A modalità di assunzione è semplice una compressa all’inizio o durante i pasti princiali ( max due compresse al giorno).

 

DRENANTE 5D: il drenante, innanzitutto, diversamente dagli altri integratori non è in compresse ma liquido e favorisce il drenaggio dei liquidi gli ingredienti sono innovativi e naturali. Se ne deve assumere un misurino (che sarà dato in dotazione con il drenante) diluito con un abbondante bicchiere d’acqua due volte al giorno, il procedimento va ripetuto due volte al giorno dopo i pasti. In alternativa, però il dosaggio può essere modificato riponendo in una bottiglia da 1 litro due otre misurini di prodotto e consumandolo per tutta la giornata.

All’interno del sito Benefit , sul quale potrete accedere direttamente cliccando qua, avete l’opportunità di provare un campione gratutito del drenante 5D  ,www.benefit.it   

240_F_78773170_57gtGDr1OKHXCb4kFT5zAyYEO3YRfESa

Il cannolo Siciliano crocevia di tradizioni

Entrando in una pasticceria Siciliana, una delle prelibatezza che colpisce all’occhio e poi al palato è il famosissimo cannolo. Dolce tipico, per l’appunto della Sicilia, ma che con il tempo è riuscito a conquistare tutto lo Stivale e non solo. Infatti, è uno dei dolci con il quale si identifica all’estero  tutta la pasticceria italiana.

Siamo abituati a vederlo e mangiarlo ma quasi nessuno conosce l’origine e la storia di questa prelibatezza.

Sulla nascita del cannolo vi sono tante leggende, di certo si può sostenere che la storia di questo dolce sia facilmente riconducibile alla ricca storia culturale siciliana.

L’unica certezza è che fosse un dolce tipico del periodo di carnevale, infatti, secondo un’antica leggenda il nome potrebbe essere attribuibile ad uno scherzo carnevalesco che consisteva nel far fuoriuscire dal “cannolo” ovvero rubinetto  la crema di ricotta al posto dell’acqua.

Anche se vi è un’altra variante di pensiero che attribuisce il nome alle canne da fiume nelle quali la  cialda veniva arrotolata fino a poco tempo fa.

Si narra, che la produzione vera e propria sia attribuibile  alle donne dell’Harem del castello delle donne del signore sito in quel che oggi è il comune di   Caltanisetta. In realtà sembrerebbe che queste donne si ispirassero ad un dolce di origine romana.

Le concubine  di questo harem durante l’assenza dei loro uomini, per ingannare l’attesa, si dedicavano alla preparazione di cibi e dunque  rielaborarono la  ricetta latina, cambiando   forma  al dolce e creandone una vagamente fallica, omaggio per i loro compagni.

 

Successivamente con la fine del dominio arabo scomparvero anche gli harem ma qualche donna rimasta, convertitasi alla fede cristiana, si  ritirò nei monasteri nisseni portando con se varie ricette e tra queste vi era quella del cannolo. Ed è per questo che che  dopo un iter così elaborato si attribuisce   la ricetta del cannolo, odierna,  alle suore di un convento di clausura nei pressi di Caltanisetta.

Il cannolo, dunque non è un dolce qualunque,  è l’insieme dei sapori, e della cultura che è approdata nel corso della storia  sulla nostra bella isola.

Flavia

IMG_1872

BRONX COLORS – URBAN COSMETICS

                                                                                                                                                                                                                La Bronx Colors- Urban Cosmetics, è un’azienda estera di cosmetici.

Viene incontro ad ogni donna proponendo vari colri di make-up.

A me hanno inviato una scatola contenente:

Una spugna rosa per mettere il fondotinta o la BB -creme, molto pratica. La forma dalla base larga e tonda e dalla punta sottile permette una stesura dei prodotti perfetta, riesce a coprire ed arrivare in ogni punto del viso in maniera pratica ed è utile se si volesse ridifinire con maggiore prodotto la base make-up.

Una palette in latta che sulla parte superiore ha un piccolo specchietto. I colori sono bellissimi, vanno da marrone al begie ed oro quattro inoltre sono glitterati mentre due sono tenui.

Un eyleiner nero a due punta. Una punta è classica, per stendere l’eyleiner per altro è dura e ne permette una perfetta stesura (e se ve lo dico io dovete crederci perchè in genere sono un disastro). L’altra punta invece è uno stampino nero a forma di cuoricino e potete usarlo dove volete avrete l’impressione di avere un piccolo tattoo su ogni parte del corpo.

Infine mi hanno mandato una tinta labbra, color nature intinta con la palette adatta ad un trucco giornaliero ma anche serale. Si stende con un pennellino sembra quasi un gloss ma dopo qualche minuto si asciuga e rimane stesa sulle labbra fino a quando non ci si strucca. Ottima da portare in ogni occasione della giornata.

Vi allego l’indirizzo mail info@bronxcolors.com  e quello del sito dove potete trovare tutti i prodotti www.bronxcolors.com ( basta cliccare qui e si apre il sito)

Flavia

211266-Hello-November-Photography-Quote

Le DIECI cose da fare o avere a NOVEMBRE…

E per la rubrica  “Le 10 cose da fare o avere a Novembre” ecco le mie proposte per questo mese.

MAKE- UP:

  •  Il trend di questo inverno sono i rossetti satinati. Per dare glitter alle labbra e spiccare anche con un make up nature. I colori più trendy della stagione spaziano dal tradizionale rosso  al blu elettrico e nero, tonalità  più decise e particolare ma immancabili per un make alla moda .

  Molti di noi no ci pensano ma la pelle sopratutto durante l’imbrunire della temperature ha bisogno di nutrimento anche quando ci strucchiamo ecco perchè per il mese di Novembre, ma in realtà per la durata di tutto l’inverno consiglio lo struccante bifasico. Basta agitare il prodotto, metterne un pò in un batuffolo di cotone, passarlo sul viso ed il gioco è  fatto.  Nutre e deterge da ogni traccia di make up lasciando la pelle libera di “respirare”.

OUTFIT:

  •  Che siano maglioni, jeans, cappelli, felpe non importa. L’importante è che abbiano le perline. Ogni brand dal più costoso al più economico ha prodotto i propri capi decorati ed arricchiti da perline, per essere semplici ma eleganti e glamour allo stesso tempo.

 Che siate uomini o donne non fa alcuna differenza, la coppola siciliana è il must di questo autunno e per questo molti marchi l’hanno svecchiata, proponendone varianti in tessuti  colori del tutto nuovi  particolari, per far abbracciare la tradizione a quella che è l’innovazione.

SERIE TV:

  •  Dal 17 Novembre su Sky Atlantic ritornano le vicende della “famiglia” camorrista più vista e seguita d’Italia, I SAVASTANO. Nuovi complotti, inimicizie e amori tra i quartieri della malfamata Scampia.

 Uscita in italia ( su Netflix) il 3 Novembre, Alias Grace è una serie americana  che racconta la storia vera di una cameriera,  imprigionata per l’omicidio del suo datore di lavoro. Grace non ricorda nulla di quanto accaduto anche se le prove sono schiaccianti, e cerca di recuperare la memoria per liberarsi dall’accusa.

FILM:

  •   Il 30 Novembre ritorna sul grande schermo la banda di professori più divertenti e pericolosi del cinema.  Li avevamo lasciati nella loro ultima missione, ma ritornano per salare “l’umanità” dal più cattivo di sempre Walter Mercurio pronto a fare una strage.
  •  Uscito già il 1 Novembre per la regia di Federico Moccia, “Non c’è campo” racconta la storia di una scolaresca finita in viaggio in un paesino pugliese dove i telefoni non funzionano e si troveranno a vivere emozioni nuove ed inaspettate mai provate perchè offuscati dalla tecnologia e dall’uso sconsiderato dello  smartphone.

LIBRI:

  •  Uscito qualche giorno fa Il nuovo libro di Alessandro D’avenia “Ogni storia è una storia d’amore”, è un’intreccio di storie d’amore realmente accadute a donne di uomini celebri ma difficili d’amare come quella di Alma Reville sposata con Hitchock. Avvicinare i giovani al sapere ed alla lettura incuriosendoli pare essere anche in questo romanzo l’intento dello scrittore che già aveva dato prova di questa sua intenzione nel precedente romanzo “l’arte di essere fragile”
  •  Quando tutto inizia è il nuovo romanzo dello scrittore Fabio Volo. Racconta  la nascita  di un amore, quello  tra Silvia e Gabriele, i due protagonisti. Il loro è un amore forte ed intenso e quando sono insieme la vita sembra non esistere. Fino a quando qualcosa non si incrina e non cominciano ad affacciarsi i dubbi e le domande, che ognuno di noi, in fondo si pone, nel corso di una relazione.

 

Spero che le idee che vi ho proposto per questo mese vi piacciano, fatemi sapere se ne proverete qualcuna e cosa ne pensate.

Flavia

 

logo white

Copyright A.C. 2017 © All Rights Reserved